MadeinItaly.org\Osservatorio -
2015-01-01

La contraffazione brucia 110mila posti di lavoro: così affonda l'Italia

Senza la contraffazione in Italia ci sarebbero 110mila posti di lavoro in più e 1,7 miliardi di euro di entrate per il fisco. Secondo una ricerca presentata dal ministero dello Sviluppo economico insieme al Censis, se i prodotti falsi fossero venduti sul mercato legale, la produzione salirebbe di 13,7 miliardi e le imposte (indotto incluso) di 4,6 miliardi di euro.

"Il mercato italiano del falso fattura 6,9 miliardi di euro ed è così esteso che non esiste prodotto che non possa essere imitato e venduto". Quello lanciato dal dicastero dello Sviluppo economico è un vero e proprio allarme che mette a nudo una piaga che ogni anno penalizza il made in Italy e azzoppa il sistema Italia. Per i cosmetici la crescita della contraffazione è stata di almeno quindici volte nel giro di dieci anni. I settori più colpiti sono l’abbigliamento e gli accessori con un giro d’affari del falso di 2,5 miliardi, i cd, dvd e software (1,8 miliardi) e l’alimentare (1,1 miliardi). "Sostiene il mercato del falso - si legge nella ricerca redatta dal Censis - una domanda consistente da parte dei consumatori che sono indifferenti al fatto di compiere un atto illecito e convinti di fare un affare". La contraffazione spazia dai gioielli alle calzature, dal design ai giocattoli e perfino i medicinali. Il fenomeno non riguarda solo l’imitazione di marchi, ma anche di modelli registrati, per esempio nella pelletteria e nell’arredo, la falsificazione dell’indicazione made in Italy e l’italian sounding nell’alimentare e l’importazione parallela sottocosto di prodotti destinati ad altri mercati, soprattutto per make up e profumi.

FONTE: ILGIORNALE.IT

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin
Roberto Dona' (professore di strategia e imprenditorialita' alla SDA Bocconi): La Cina chiama, l'Italia non risponde
2015-01-01
Image
Serracchiani inaugura Contract made in Italy a Teheran
2016-01-12
Image
Cna:
2015-01-01
Image
Così la legge aiuta i falsari del Made in Italy
2015-01-01
Image

Richiedi informazioni su Madeinitaly.org

Compilando il form riceveremo il tuo interessamento, la segreteria informativa vi ricontatterà per programmare una call conoscitiva

Nome Azienda
Nome Referente
Email Referente
Sito Web
Whatsapp
Nazione
Note
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo acconsenti al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di legge e considerati come categorie particolari di dati.

Accreditamento CNEL, n.89 del 16/04/2004
Accreditamento MISE TEM_00000037

Palazzo Produttori

Via Carlo Cattaneo,1
63900 Fermo, FM
Italia

Contatti

+39 (0)734 60 54 84
[email protected]
L'iniziativa è promossa e soggetta al controllo dell'Istituto Tutela Produttori Italiani.

©Copyright© 1992 - 2024. Tutti i diritti riservati.