MadeinItaly.org\Osservatorio -
2015-01-01

Il rilancio dell'Italia si può fare subito in 3 mosse e a costo zero.

Il rilancio dell'Italia si può fare subito in 3 mosse e a costo zero.
1-a mossa > L'etichettatura Made in Italy legata al codice a barre. Il sistema consente di applicare un sistema anticontrafazione semplice ed efficace. E' rintracciabile il produttore, è rintracciabile chi ha stampato l'etichetta con il codice a barre. Nessun prodotto potrà uscire dall'italia senza l'applicazione di questa etichettatura. Come questa etichetta non potrà mai uscire dall'Italia senza che accompagni il prodotto italiano. Con questo sistema si dovrebbe ridurre almeno del 80% l'uso improprio e contraffatto del marchio Made in Italy.
L'avvento di questa normativa non modifica nessun regolamento comunitario ed internazionale, inserisce solo un sistema di anticontraffazione. E' sufficiente una legge sull'etichettatura da parte del ministero dello sviluppo economico in materia di lotta alla contraffazione.

2-a mossa >> Tutela del marchio di qualità 100% Made in ITaly certificato. Significa elevare la qualità originale italiana al brand del sistema produttivo italiano. Un marchio rappresentativo dell'eccelenza che si ripropone di rappresentare il vero valore della creatività e della manifattura italiana nel mondo. La normativa è già in essere con la legge 166, basta un decreto attuativo che disponga l'uso su base certificativa.

3-a mossa >>> Certificazione igienico sanitaria e di sicurezza dei prodotti extra cee. Molti paesi esteri hanno vigente questa normativa a tutela dei propri consumatori (Russia, Cile, etc.). Non è una normativa che tenta di creare barriere doganali ma a salvaguardare la salute dei cittadini. Un paese come l'Italia, eccellenza del mondo, non può ammettere che vi sia un'importazione di prodotti nocivi. Con le cautele necessarie non vi sarà limite all'importazione di alcun prodotto.
E' sufficiente una legge da parte del ministero della salute.

Vista la particolare importanza dell'argomento, crediamo che il Governo possa deliberare un decreto d'urgenza operativo nell'arco di 30 giorni

Nazzareno Vita
Direttore Istituto Tutela Produttori Italiani

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin
L'Europa boccia "Made in Italy"? «Nessun dramma. La qualità vince»
2015-01-01
Image
MADE IN ITALY: SPORTSYSTEM TORNA A CRESCERE, NEL 2010 FATTURATO A 3,8 MLD DI EURO
2015-01-01
Image
MADE IN ITALY: POLIDORI INAUGURA FIERA VINI NEL MONDO
2015-01-01
Image
MADE IN ITALY - No alla riforma dell'art. 17 dal Comitato di eccellenza
2015-01-01
Image

Richiedi informazioni su Madeinitaly.org

Compilando il form riceveremo il tuo interessamento, la segreteria informativa vi ricontatterà per programmare una call conoscitiva

Nome Azienda
Nome Referente
Email Referente
Sito Web
Whatsapp
Nazione
Note
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo acconsenti al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di legge e considerati come categorie particolari di dati.

Accreditamento CNEL, n.89 del 16/04/2004
Accreditamento MISE TEM_00000037

Palazzo Produttori

Via Carlo Cattaneo,1
63900 Fermo, FM
Italia

Contatti

+39 (0)734 60 54 84
[email protected]
L'iniziativa è promossa e soggetta al controllo dell'Istituto Tutela Produttori Italiani.

©Copyright© 1992 - 2024. Tutti i diritti riservati.