OSSERVATORIO MADE IN

Sabato, 29 Aprile, 2017

Proposte ITPI per un futuro del sistema produttivo italiano
Ditte che producono interamente in Italia:
La nostra proposta si sostanzia nel Made in Italy Certificato da Ente terzo sulla base di un disciplinare, in linea con la legge 166/09, al quale l'Azienda deve attenersi.
Il disciplinare sarà approvato e riconosciuto dal Ministero delle Attività Produttive.

Ditte che producono Made in Italy doganale (51% in Italia con finitura in Italia):
La nostra proposta si sostanzia nella adozione di un sistema di anticontraffazione del Made in Italy. Ovvero nella obbligatorietà per il Marchio aziendale di iscriversi al Made in Italy Register e di applicare sul prodotto l'etichetta Made in Italy abbinata al codice a barre identificativo del prodotto.

Ditte che producono interamente all'estero:
La nostra proposta è quella inserita nel punto 2 "Lotta alla contraffazione e sicurezza del consumatore".
Introduzione dell'obbligatorietà della preventiva Certificazione da ente italiano, sull'igiene sanità e sicurezza dei prodotti di provenienza extra Cee.
Il principio della reciprocità dovrebbe essere alla base del commercio internazionale. I Produttori Italiani dovrebbero essere messi nelle condizioni di competere alla pari con tutti gli operatori mondiali. Tutte le regole dovrebbero essere uguali.
I Produttori Italiani, i produttori esteri e gli importatori oltre all'attuale etichettatura riportante la composizione dei materiali, dovrebbero indicare l'origine delle lavorazioni dei materiali (Made in).
E' auspicata la modifica dell'Istituto dell'apprendistato. Lo Stato si dovrebbe far carico di almeno il 50% dei costi dell'apprendista. Gli artigiani e le piccole Imprese si faranno carico del 50% del costo dell'apprendista e dei costi dei materiali d'uso, delle macchine e delle attrezzature necessarie.
Il Ministero dello sviluppo economico dovrebbe istituire un albo delle Ditte che delocalizzano, con l'istituzione di un comitato di controllo. Ciò per evitare il verificarsi di situazioni di sfruttamento del personale nelle nazioni povere ovvero il verificarsi di altri abusi (inquinamenti ambientali), contraffazione e/o concorrenze sleali.
All'importazione delle merci dovrebbe essere richiesta certificazione etica, ambientale ed igienico sanitaria.
E stato proposto al Ministero dello Sviluppo Economico di regolamentare le agevolazioni alla promozione attraverso un sistema di premialità. Invero tenere conto dell'incidenza produttiva delle Imprese: 100% Made in Italy, 51% con finitura in Italia, prevalente produzione all'Estero (richiesta di risoluzione parlamentare del 04 marzo 2011).
Per dare concretessa ed un indirizzo all'autosufficienza, Il Ministero degli Esteri potrebbe istituire un fondo per lo sviluppo delle attività produttive tipiche locali delle nazioni in via di sviluppo.
Segnalazione al Ministero dello Sviluppo Economico per un'immediata defiscalizzazione e decontribuzione degli oneri sociali per le Imprese, da avvertire come una chiara e concreta volontà di sostenere il sistema produttivo Italiano e una spinta per la difficilissima fase di riavvio.
Inoltre non va trascurato che il meccanismo della decontribuzione/defiscalizzazione offre un ulteriore strumento per combattere l'illegalità e il sommerso, fenomeni sempre più preoccupanti.
L'iniziativa ben si inserisce tra gli obiettivi dell'Agenda di Lisbona, per l'inserimento delle donne nel mondo del lavoro, intervenendo proprio sulla difesa delle Imprese, come quelle della Moda, alleggerendone i costi, in modo proporzionale alla percentuale di manodopera femminile (comunicazione del 17 marzo 2010).
Defiscalizzazione automatica di tutti gli investimenti in ricerca.
Possibilità di attingere alla garanzia statale (ex legge 662) attraverso tutte le banche. Riserva del 50% delle risorse per gli investimenti delle Imprese che producono 100% Made in Italy.
Proposte ITPI per un futuro del sistema produttivo italiano
Ditte che producono interamente in Italia:
La nostra proposta si sostanzia nel Made i...
Introduzione dell'obbligatorietà della preventiva Certificazione da ente italiano, sull'igien...
Il principio della reciprocità dovrebbe essere alla base del commercio internazionale. I Pro...
I Produttori Italiani, i produttori esteri e gli importatori oltre all'attuale etichettatura riport...
E' auspicata la modifica dell'Istituto dell'apprendistato. Lo Stato si dovrebbe far carico di almen...
Il Ministero dello sviluppo economico dovrebbe istituire un albo delle Ditte che delocalizzano, con...
E stato proposto al Ministero dello Sviluppo Economico di regolamentare le agevolazioni alla promoz...
Per dare concretessa ed un indirizzo all'autosufficienza, Il Ministero degli Esteri potrebbe istit...
Segnalazione al Ministero dello Sviluppo Economico per un'immediata defiscalizzazione e decontribuz...
Defiscalizzazione automatica di tutti gli investimenti in ricerca....
Possibilità di attingere alla garanzia statale (ex legge 662) attraverso tutte le banche. Ris...


Forum, Opinioni e Proposte

Come ristrutturare e rendere profittevole un centro storico, come far ripartire le piccole imprese edili , come riportare il commercio nei centri stor...
Made in Italy Originale con questa comunicazione Informiamo Ufficialmente le Dogane Italiane che, in base alla legge attuale sulle rappresentanze, l'...
La tutela del Made in Italy La trasmissione di Rai 3 "Presa Diretta" delle 20.30 del 17 marzo u.s. ha messo in evidenza lo stato di abbandono del sis...
CONSIDERAZIONI IMPORTANTI. Lavoro per tutti dovrebbe essere l’argomento più trattato in TV, ma è l’ultimo. Forse grandi inte...


Elezioni 2013: Proposte dagli Imprenditori nel senso
della responsabilità e dell'efficienza

Proposta che penalizza le imprese con addetti e fa...
Tassa che colpisce immobili privati e di impresa c...
Adozione di unica tassa del:
20% (iva)su tu...
I dipendenti potranno avere il raddoppio dei propr...
L'impresa, sulla base di una sintetica guida, deci...
Sulla base della legge 662/96 lo Stato attiva uno ...
A tutela del citadino italiano, lo Stato dovrebbe ...
Il futuro corre sulla banda larga. Passato il temp...
Le attività di interesse pubblico dovrebber...
Tutte le attività economiche sia di interes...
Dovrebbe essere favorita attraverso una minore tas...
Il sistema viario è stato progettato per l'...
Lo stato non deve più errogare nessun contr...
Potrebbero essere previsti rimborsi forfettari sen...
Il piano dovrebbe prevedere il blocco assoluto del...
I contratti di assunzione nel settore pubblico dev...
Visto che gli eletti dovrebbero progettare e gesti...
Tutti i contratti, firmatari, spese e ricevute dov...
Limitano l'accesso alle professioni da parte dei g...
Abolizione del istituto del fallimento per tutte l...
Un eccesso di vincoli e costi per le Imprese. Tras...

Invia la tua opinione o proposta
Made in Italy - Il portale ufficiale dei produttori italiani
Sede legale
Via Visconti di Modrone 18
20122 Milano
Sede operativa
Palazzo Produttori
Via Carlo Cattaneo 1
63900 Fermo
Vedi mappa

Tel +39.0734.605483
Fax +39.0734.605482

direzione@madeinitaly.org
Siti collegati
Info