MadeinItaly.org\Osservatorio -
2015-01-01

Notifica Ufficiale a tutti gli Uffici doganali italiani

Made in Italy Originale

con questa comunicazione Informiamo Ufficialmente le Dogane Italiane che, in base alla legge attuale sulle rappresentanze, l'Istituto Tutela Produttori Italiani, è l'unica organizzazione nazionale, iscritta dal 16.04. 2004 d.r.n.89 al CNEL, che ha come oggetto nello statuto la tutela, valorizzazione e promozione del Made in Italy. (itpi.it)

L' Istituto chiede espressamente a questo Ufficio Doganale l'applicazione integrale della Normativa a contrasto delle Dichiarazioni Ingannevoli sul Made in Italy e 100% Made in Italy, così come previsto dall' articolo 16 della Legge 166/2009 e dall' articolo 4, comma 49 della Legge 350/2004 (pratiche commerciali ingannevoli).
In particolare si chiede a questo Ufficio Doganale di Bloccare in Frontiera ovvero di Sequestrare e Confiscare le merci con marchi o segni distintivi della Bandiera Made in Italy ovvero 100% Made in Italy posta sui prodotti o sui documenti, senza che l'Azienda abbia proceduto ad allegare una qualche certificazione che dimostri l'effettiva, totale produzione in Italia.
L' art. 16 della Legge 166/2009 al comma 4 riporta espressamente " ...altra (indicazione) che sia analogamente idonea ad ingenerare nel consumatore la convinzione della realizzazione interamente in Italia del prodotto, ovvero segni o figure che inducano la medesima fallace convinzione ..."

Il solo fatto che l'Azienda produca per il 51% con finitura in Italia così come prevede la Legge Doganale (il 49% in Tunisia o altro paese fuori dall' italia) non può consentire all' Impresa di applicare la bandiera Italiana, il 100% Made in Italy o altre immagini che possano indurre il consumatore a credere che quel prodotto sia in possesso del valore aggiunto della qualità e della integrale produzione in Italia.

Le Imprese senza dimostrare che producono interamente in Italia, possono solo ed esclusivamente applicare la normale etichetta con Valenza Doganale.
Qualsiasi ulteriore dicitura, immagine o comunicazione (bandiera, 100% Made in Italy etc.), che possano indurre il consumatore a credere che quel prodotto sia in possesso di valori aggiunti, tende a raggirare e ad ingannare il consumatore, infrangendo le previsioni della legge 166 e 350.

Auspichiamo che questi Uffici vogliano intensificare tale azione di controllo per la corretta applicazione della Legge e la Tutela del Made in Italy.

Si ringrazia della cortese attenzione.

Nazzareno Vita
Direttore
ISTITUTO TUTELA
PRODUTTORI ITALIANI
Via Carlo Cattaneo, 1
63900 Fermo (FM)
T. 0734 605484
www.madeinitaly.org

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin
LE ULTIME PROPOSTE IN MATERIA DI MISURE ANTIDUMPING SULLE CALZATURE IN PELLE NON SONO EQUE
2015-01-01
Image
Le balle di Renzi sul Lavoro
2015-01-01
Image
Coldiretti Lecce, De Serio: ''Il falso made in Italy è arrivato a 60 miliardi di euro''
2015-01-01
Image
Bari, sequestrati 90 mila paia di occhiali contraffatti e non sicuri
2015-01-01
Image

Richiedi informazioni su Madeinitaly.org

Compilando il form riceveremo il tuo interessamento, la segreteria informativa vi ricontatterà per programmare una call conoscitiva

Nome Azienda
Nome Referente
Email Referente
Sito Web
Whatsapp
Nazione
Note
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo acconsenti al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di legge e considerati come categorie particolari di dati.

Accreditamento CNEL, n.89 del 16/04/2004
Accreditamento MISE TEM_00000037

Palazzo Produttori

Via Carlo Cattaneo,1
63900 Fermo, FM
Italia

Contatti

+39 (0)734 60 54 84
[email protected]
L'iniziativa è promossa e soggetta al controllo dell'Istituto Tutela Produttori Italiani.

©Copyright© 1992 - 2024. Tutti i diritti riservati.