MadeinItaly.org\Osservatorio -
2015-01-01

L

'Nuova recessione, credit crunch e bassa redditività soffocano l'industria italiana'', avverte il rapporto sugli scenari industriali degli economisti di Viale dell'Astronomia. Avvertendo che ''la ricaduta in recessione mette a repentaglio l'industria italiana''. E che ''per rafforzare il manifatturiero, motore della crescita attraverso l'innovazione, è tornata strategica la politica industriale'': ma è un punto debole del nostro Paese– rileva il capo del centro studi di Confindustria, Luca Paolazzi – per i limiti legati alle ''inefficienze della pubblica amministrazione'' ed alla mancanza di ''governi dalla visione di lungo periodo''.

Confermando una ''scalata degli emergenti'', nella classifica per produzione manifatturiera, l'Italia con una quota che scende dal 4,5 al 3,3% dal 2007 al 2011, passa dalla quinta all'ottava posizione, superata da India, Brasile e Corea del Sud''. In testa è salda la Cina. Perdono quota di produzione gli Stati Uniti (-3,9 punti), Francia e Regno Unito (entrambi -0.9) SPagna (-0,7) e Canada (-0,4). Crecono di più Cina (7,7 punti), India, Indonesia.

Nel complesso l'Ue15 cala dal 27,1% al 21%. La classifica dei Paesi produttori, indica il Centro Studi di Confindustria, nel 2011 vede quindi prima la Cina che, al primo posto da un triennio, in vetta ha ''scavalcato ormai stabilmente'' gli Stati Uniti. Poi il Giappone (tra i paesi che ''Reggono l'urto''), la Germania, la Corea del Sud, Brasile, India e Italia.

''Far ripartire la nostra economia'', dice Fulvio Conti, il nuovo vicepresidente di Confindustria per il Centro Studi ''e' una sfida che richiede di tornare a pensare in maniera strategica, puntare sugli investimenti di lungo periodo, soprattutto in infrastrutture e innovazione, e di riequilibrare il carico fiscale per favorire investimenti e una ripresa dei consumi''. Il nostro è un ''Paese lento'', a ''cui manca una visione di lungo periodo'', e ''manca un progetto Paese che identifichi le priorità e le linee di sviluppo'', avverte Conti.

Fonte: ArticoloTre.com

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin
Dolcevia.com: un nuovo portale che cattura l'essenza del Made in Italy
2015-01-01
Image
Vino, la vittoria di Obama è una buona notizia per il made in Italy
2015-01-01
Image
Home Economia Polegato:
2015-01-01
Image
Proposte Istituto Tutela Produttori Italiani per il Prossimo decreto attività economiche
2020-03-20
Image

Richiedi informazioni su Madeinitaly.org

Compilando il form riceveremo il tuo interessamento, la segreteria informativa vi ricontatterà per programmare una call conoscitiva

Nome Azienda
Nome Referente
Email Referente
Sito Web
Whatsapp
Nazione
Note
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo acconsenti al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di legge e considerati come categorie particolari di dati.

Accreditamento CNEL, n.89 del 16/04/2004
Accreditamento MISE TEM_00000037

Palazzo Produttori

Via Carlo Cattaneo,1
63900 Fermo, FM
Italia

Contatti

+39 (0)734 60 54 84
[email protected]
L'iniziativa è promossa e soggetta al controllo dell'Istituto Tutela Produttori Italiani.

©Copyright© 1992 - 2024. Tutti i diritti riservati.