MadeinItaly.org\Osservatorio -
2015-01-01

Made in Italy: al via a Mosca 'Exhibitaly', 4 mesi eccellenze in mostra

Quattro mesi di eccelenze italiane in mostra. Si tratta di ''Exhibitaly'', esposizione dedicata al Belpaese, che si aprira' il 12 settembre a Mosca per chiudersi il 6 gennaio 2013, presentata questa mattina, a Palazzo Chigi, dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Antonio Catricala', dal ministro delle Politiche agricole, Mario Catania, e dal coordinatore del progetto, Beniamino Quintieri. ''Siamo in presenza di un evento particolarmente importante'', ha detto Catricala', aprendo la presentazione.

Una serie di iniziative complesse, gli ha fatto eco Catania, ''e ben articolate che si snoderanno per 4 maesi.

Un'iniziativa avviata dal precedente governo e totalmente condivisa dall'attuale governo. Monti ne ha parlato anche con Putin il che testimonia l'attenzione su questa iniziativa''.

D'altronde, ''per noi i rapporti con la Russia e l'interscambio sono un elemento di estrema importanza con 9,8 miliardi che arrivano dall'export con la Russia''.

Ed e' cosi' che Mosca ospitera' un ''programma di prestigio'' per la promozione dei settori di punta dell'economia, della ricerca e dell'innovazione Made in Italy: dal design alla moda, dall'innovazione alle tecnologie a servizio dei cittadini e delle citta'. Uno ''spazio italiano'', appositamente allestito in uno dei luoghi piu' alla moda di Mosca, nel complesso che sino a qualche anno fa ospitava la fabbrica di cioccolata ''Krasny Oktyabr'', icona architettonica della citta' e oggi tra i centri pulsanti della vita sociale e culturale moscovita.

''Exhibitaly'', come spiegato da Quintieri, ''sara' un' esposizione continuativa: quattro mesi di mostre, eventi e incontri con l'obiettivo di mostrare non solo la tradizione e la grande cultura italiana, ma anche la vivacita' e la modernita' dell'Italia di oggi''. Ad inaugurare la ''missione'' il progetto ''The energy show'': due mostre dedicate all'energia elettrica, curate da Enel, e ''Grand tour of Italy'', uno scenografico ''racconto'' del Made in IItaly di qualita'.

Le due mostre di Enel sono ''Energia@mondo'', un racconto del percorso di elettrificazione dell'Italia e dei cambiamenti sociali ad essa collegati, e ''Are you really sure that a floor can't also be a ceiling?'', istallazione d'arte contemporanea degli artisti Liesbeth Bik e Jos Van der Pol, vincitori del premio Enel Contemporanea. Entrambe visitabili dal 12 al 28 settembre. E poi, nello stesso periodo ,''Grand tour of Italy'', un percorso espositivo all'aperto, dove 10 grandi teche trasparenti - localizzate sul Patriarshy Most, adiacente al complesso di Krasny Oktyabr - proporranno oggetti iconici del Made in Italy di grandi dimensioni, realizzati da alcuni dei nomi piu' rappresentativi nei settori del lusso, del wellness, del design, dell'alimentazione e del turismo: Valentino, Salvatore Ferragamo, Ermenegildo Zegna, Ferrari, Gruppo Piaggio, Technogym, Kartell, Enit, Aidepi ed Enoteca Italiana.

Saranno poi in programma eventi come ''Welcome to design'' (11 -28 ottobre), mostra dedicata al ''sistema abitare'' dell'Italia, rappresentato da oggetti che hanno reso famoso il design italiano nel mondo. In collaborazione con Cosmit; ''Nation of fashion'' (7 - 26 novembre), con in scena l'arte e l'industria del lusso e ''Tech me to the future'' (5 dicembre del 2012 - 6 gennaio del 2013), mostra dedicata a tecnologie diffusamente conosciute e a progetti meno noti.

Durante i mesi di ''Exhibitaly'' giungeranno tra l'altro a Mosca capolavori di famosi artisti del Rinascimento italiano, nonche' opere di rilievo dell'arte contemporanea a rappresentare simbolicamente lo sviluppo della creativita' italiana nei secoli.

Infine, durante i quattro mesi russi si snodera' un ricco e articolato programma dedicato alla promozione enograstronomica e turistica del territorio.

Anche perche', ha concluso Quintieri, ''oggi la crescita maggiore che l'Italia puo' avere viene dall'estero, le esportazioni extra Ue aumentano, vanno bene e crescono piu' della domanda interna che e' in calo. In particolare, nel 2011 l'export italiano verso la Russia e' cresciuto del 17,8%. Russia che nel 2002 era il 15* paese per l'export italiano, nel 2011 era l'undicesimo e nel 2013 sara' l'ottavo. Quindi dobbiamo prestare attenzione a questo paese''.

FONTE: ASCA.IT

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin
Pasta al pomodoro 100% made in italy
2017-11-23
Image
Fornitore di pere strozzato da ribassi: Antitrust multa Coop
2016-01-28
Image
TERAMO. AGRICOLTORI A ROMA PER LA DIFESA DEL MADE IN ITALY ALIMENTARE
2015-01-01
Image
SALONE DEL MOBILE: MARCEGAGLIA, NEL FARE COSE BELLE SIAMO LEADER NEL MONDO
2015-01-01
Image

Richiedi informazioni su Madeinitaly.org

Compilando il form riceveremo il tuo interessamento, la segreteria informativa vi ricontatterà per programmare una call conoscitiva

Nome Azienda
Nome Referente
Email Referente
Sito Web
Whatsapp
Nazione
Note
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo acconsenti al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di legge e considerati come categorie particolari di dati.

Accreditamento CNEL, n.89 del 16/04/2004
Accreditamento MISE TEM_00000037

Palazzo Produttori

Via Carlo Cattaneo,1
63900 Fermo, FM
Italia

Contatti

+39 (0)734 60 54 84
[email protected]
L'iniziativa è promossa e soggetta al controllo dell'Istituto Tutela Produttori Italiani.

©Copyright© 1992 - 2024. Tutti i diritti riservati.